Progetti Sociali

 
 

 

 
 

Centro Suor Pia Fontanili

 
 

 

"Le Missioni estere sono la correzione fraterna portata all'eroismo, la vera carità fraterna predicata da Gesù Cristo, la maggiore, poiché dà la vita per il prossimo" P. Giacinto

Noi, Figlie di Maria Missionarie siamo state chiamate nella Repubblica Centrafricana nel 1980 da Mons. Joachim N'Dayen, arcivesco di Bangui, per vivere come sorelle in mezzo Allá gente, secondo il carisma di Padre Giacinto Bianchi, nostro fondatore.
Da circa trenta anni siamo presenti con le nostre opere in tre diocesi ed abbiamo vissuto tutti i cambiamenti socio-politici di questo difficile periodo.
La chiesa Centrafricana, che ha già festeggiato un secolo di vita, è oggi alla ricerca di un comune cammino pastorale, e si è data tre priorità: FORMAZIONE, SANITÀ, e IMPEGNO PER LA PROMOZIONE UMANA. Un programma in cui noi, in spirito di servizio, siamo pronte a far la nostra parte.

Dopo una lunga fase di governo autoritario, dal 2002 la RCA è ripiombata nel caos di una guerra civile ancora ben lontana da una soluzione pacifica e condivisa.
Per essere concretamente vicine ai bisogni dei più poveri, abbiamo aperto un Centro  “SR PIA FONTANILI”, in un quartiere periferico della capitale di Bangui. La nostra presenza si colloca in un ambiente assai complesso e ogni giorno dobbiamo essere pronte a dialogare con la maggioranza islamica, a fronteggiare la diffusione delle sette, a combattere il flagello dell’Aids.
 Nella nostra opera cerchiamo di coinvolgere i laici, dando loro la formazione necessaria a contribuire con efficacia allo sviluppo della società e alla crescita di una comunità cristiana matura e dinamica. Non si può accettare che l’Africa continui ad essere esclusa dai grandi progett i internazionali, che le sue risorse siano solamente sfruttate senza alcun beneficio per le popolazioni.

Il Centro di aiuto Suor Pia Fontanili iniziò durante un periodo di violente rivolte nel 1995. Era un piccolo dispensario allestito in fretta per soccorrere la gente del quartiere. Dopo poche settimane fu assalito dai ribelli e dovette ulteriormente ridurre il suo servizio. Ma le sorelle non si scoraggiarono e insieme alla gente, con pazienza e speranza, ripresero a farlo funzionare e poi anche ad ingrandirlo grazie all’aiuto di molti amici.
Il centro nutrizionale che qui proponiamo è diventato ora un punto di riferimento importante per un’estesa parte della città ed assiste otre trecento bambini malnutriti, aiutando anche le loro famiglie. I neonati vengono regolarmente seguiti, sono alimentati correttamente, pesati e curati, mentre le mamme apprendono nozioni elementari di puericultura e controllano la propria salute.
Consideriamo un prezioso dono di Dio la possibilità di accogliere la vita nascente e di proteggerla nella sua fase iniziale, ma ancora troppi nostri fratelli africani muoiono a causa delle cosiddette “malattie della miseria” senza che si possa adeguatamente intervenire. Si tratta di malattie che si potrebbero facilmente curare, come diarrea, affezioni respiratorie e malaria. In Africa la mortalità sotto i 30 anni è più alta rispetto al resto del mondo.

Le cause di questa continua strage sono ben note: mancanza di strutture sanitarie, denutrizione, carenza di igiene e acqua potabile, pessime condizioni abitative, diffuso degrado urbano a cui troppo spesso si aggiungono ignoranza e disinformazione.
Grazie anche alla vostra generosa collaborazione, la nostra opera può continuare ad essere un segno concreto di speranza, una possibilità di vita migliore, più umana e dignitosa, per tanti fratelli e sorelle che non possiamo abbandonare. 

 

 
 
 
     
 

Evangelizzazione e Promozione Umana


Educandario São José

CEBASP

Centro di Promozione della donna

Centro Suor Pia Fontanili